sabato 16 febbraio 2013

Tredicesima puntata - Diario di Pechino

21 luglio 2011 – Pechino

Dopo pranzo

Tra poco mi tocca andare a fare un colloquio di lavoro. Qualche giorno fa sono stata fermata da una signora cinese che mi aveva proposto un questionario che riguardava la possibilità di andare a insegnare inglese.

Pensavo si trattasse di qualche stupida scuola serale privata invece mi hanno telefonato dall'Università di Pechino e così mi tocca provarci. Tanto non mi prendono di sicuro, provarci non costa.

Dopo cena

Dopo il colloquio quanto mai scarso (mi hanno semplicemente chiesto l'orario di disponibilità) io e le immancabili amiche italiane siamo tornate al campus a piedi – stavo per scrivere “tornate a casa a piedi” ! Per ringraziarle di avermi accompagnata le ho offerto del vero caffè italiano nel bar sotto casa (!)

Ci avevo impiegato un bel quarto d'ora ad insegnare alla ragazza come si fa e adesso è felice quando mi consegna uno specie di espresso; un po' di liquido denso e scuro in fondo a un bicchierone. Il caffè è dell'Illy e poco male se hanno finito quello rosso e mi servono il decaffeinato; darei un bacio a chi lo ha fatto venire dall'Italia.

Le amiche non volevano accettare ma io oggi mi sento ricchissima per il semplice fatto che ho trovato una banca che mi fa finalmente prelevare. Come se non bastasse, dato che erano le quattro del pomeriggio, il prezzo è sceso da nove a sei kuai* – dalle due alle cinque l'Illy lo bevo scontato del trenta percento.

* un kuai vale circa 8 centesimi