mercoledì 2 ottobre 2013

Quarantacinquesima puntata - Diario di Pechino

25 agosto 2011 – Pechino --- Primo giorno dopo la fine della scuola. Piovvigina. Prendo un libro e vado in mensa a leggerlo. E’ in cinese. Me l’ha regalato la mia tongwu (compagna di stanza); il titolo infatti è “The Present”.
Nel pomeriggio avevo fatto delle compere in uno di quei posti dove lo straniero non ci entrerebbe mai. Una bambina, infatti, si era meravigliata a vedermi, una dabi (grande naso=straniero). Avevo speso una stupidata, le cose che avevo comprato, salvo forse le due chiavette USB da 4 giga che infatti mi erano costati quasi 10 euro, il resto erano spiccioli. Avevo trovato la bussola da fissare sulla bici, delle forchettine a due denti con manico in porcellana, dei regalini da quattro soli. Mi ero persino divertita. --- L’autobus, anzì le due linee di autobus, presi all’inverso mi avevano portata a casa senza alcun intoppo. --- Sono serena e comincio a stendere i nervi.