mercoledì 26 marzo 2014

YIN e YANG, ovvero la scrittura cinese: prima lezione

Perchè nello scrivere un carattere cinese devo procedere in un certo modo?

A volte è semplicemente una presa di decisione, del tipo: "precedenza a destra", senza la quale a un incrocio ordinario non si saprebbe a chi toccherebbe passare per primo.

Altre volte, ed è il caso più interessante, ci sono motivazioni che si perdono nella preistoria.

Andiamo a tingere al dualismo YIN - YANG, base di tutti i classici cinesi. Perchè YIN e perchè YANG? E qui partiamo dai due corpi celesti che scandiscono il giorno e la notte, anzì, per seguire la logica cinese, si tratta di corpi celesti che scandiscono il tempo dell'alternanza della notte e del giorno.

YIN  significa nuvoloso, ma il suo significato è assai più ampio: femmineo-umido-buio-arrendevole-oscuro  etc etc.
YANG significa maschile, ma, aggiungendo DA (grande) significa sole. Anche il significato YANG è più ampio: creativo-di luce-propositivo etc etc.

Da dove vengono queste immagini di YIN e di YANG?
Guardando la lavagna si vede il sole (un cerchio) e, sotto si vede 日 un rettangolo con un tratto in mezzo. Il tratto in mezzo è una nuvola preannunciando l'inserimento del sole in un'atmosfera. La luna, invece, è una luna crescente con due nuvolette che parzialmente lo coprono e il carattere attuale è: 月.

Fin qui vediamo due corpi celesti nell'atmosfera. Il loro significato è limitato a ciò che rappresentano. Per arrivare al significato femmineo-arrendevole-oscuro (YIN) e al significato creativo-di luce-propositivo (YANG) manca il loro inserimento in un paesaggio. Come avviene ciò?

Guardando ancora una volta la lavagna si vede il sole in mezzo a due montagne e la stessa cosa fatta con la luna. Nel primo caso abbiamo l'immagine diurna e nel secondo quella notturna.  In questo modo otteniamo: 阳 YANG: (sole, ma anche maschile) e 阴 (YIN: nuvoloso, ma anche femmineo).

Torniamo alla domanda: perchè devo scrivere i tratti di un carattere cinese in un certo ordine?

Guardiamo la montagna: sotto c'è un lungo tratto (la base) e sopra ci sono due colline.  Dato che si scrivono prima le cose che stanno sopra (le colline) e solo dopo il tratto lungo, una volta ruoteato il disegno in senso orario, mi ritroverò a scrivere "le due colline" prima e il tratto lungo, diventato verticale, subito dopo. D'ora in poi i miei studenti sapranno che per scrivere 阳 dovranno dunque iniziare dalle "due colline".